Consigli per famiglie

Redazione Guidabimbi

Condividi con

RICHIEDI INFORMAZIONI AL FORNITORE

    [anr_nocaptcha g-recaptcha-response]

    Approfondimenti

    Proteggi la salute della tua famiglia con l’igiene a tavola

    Alimentazione: per la salute e il benessere della famiglia scopriamo come le malattie trasmesse dagli alimenti possono essere scongiurate stando attenti a ciò che si mangia

    Non sono poche le malattie che vengono determinate dall’ingestione di alimenti o acqua contaminati da agenti biologici, sostanze tossiche, additivi oppure da contaminanti chimici.

    Causano disturbi poco specifici e a volte è difficile associarli a ciò che si è mangiato.

    Tra i segni e i sintomi più frequenti delle malattie a trasmissione alimentare (MTA) si manifestano influenza, con dolori addominali e disturbi gastrointestinali, ma fortunatamente si risolvono in pochi giorni senza problemi.

    Per altre MTA, l’agente patogeno è più aggressivo e può causare manifestazioni cliniche varie, anche serie, che richiedono maggiore attenzione perché coinvolgono organi e apparati: per fortuna questi casi sono molto rari.

    Gli alimenti contaminati non sempre presentano delle modificazioni visibili nel colore, nell’odore o nella consistenza, restano appetibili e sembrano sicuri, tant’è che continuano a essere consumati.

    Ma come proteggersi da queste malattie? Ecco le norme per assicurarsi il benessere a tavola

    Anche se le Malattie Trasmesse dagli Alimenti sono sempre più infrequenti, è bene attenersi nel proprio quotidiano a delle comuni regole di igiene e buon senso.

    Ecco alcune buone norme di igiene alimentare:

    • Lavare bene e spesso le mani quando si manipolano gli alimenti crudi, quando si aprono le uova, quando si usano i servizi igienici o si cambia un pannolino, così da evitare la trasmissione di alcuni microrganismi patogeni per via oro-fecale
    • Lavare accuratamente con acqua fresca e potabile la frutta e la verdura
    • Acquistare le diverse tipologie di carne e pesce solo se poste in banchi refrigerati e coperti. Una volta a casa, vanno tenute in frigorifero separatamente in appositi contenitori per evitare contaminazioni e, quando arriva il momento di cucinarle, vanno cotte in maniera adatta a seconda della tipologia. Infine, non vanno mai lasciate scoperte a temperatura ambiente per evitare il contatto con mosche o insetti potenzialmente infetti
    • Eviscerare il pesce prima di conservarlo e cuocerlo
    • Preparare le portate su piani di lavoro puliti
    • Riporre gli alimenti in barattoli ben lavati e sterilizzati
    • Sterilizzare correttamente le conserve che vengono preparate in casa e scartare le confezioni rigonfie

    Entrare
    a far parte del
    mondo
    Guidabimbi
    è facile!

    Sono un fornitore

    VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITÀ?

    Scopri come con Guidabimbi

    Siamo una famiglia

    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER