Consigli per famiglie

Redazione Guidabimbi

Condividi con

RICHIEDI INFORMAZIONI AL FORNITORE

Leggi il codice di verifica
captcha
Inserisci il codice di verifica

Approfondimenti

La maternità accompagnata dall’ostetrica

Ecco i consigli per la famiglia nel momento speciale dell’attesa di un bebè: l’ostetrica è una figura che ascolta, supporta e accoglie le donne non solo nella gestazione, ma in tutte le fasi della vita

“Test di gravidanza positivo! E ora? Cosa faccio? Lo guardo e riguardo un milione di volte per essere certa che quella seconda lineetta sullo stick voglia davvero dire che la mia vita sta per cambiare.
Forse sorge un sorriso e qualche lacrima scivola sul viso, ma ciò che è certo è che una tempesta di emozioni pervade il mio corpo e inizio a pensare a come devo muovermi”

Quando arriva la realizzazione che davvero una nuova piccola vita sta iniziando a prendere forma nella pancia, una delle prime cose che le future mamme fanno è quella di rivolgersi ad un professionista per essere seguite durante la gravidanza.

Ma lo sapevi che il professionista sanitario abilitato e raccomandato dalle linee guida nel seguire la gravidanza fisiologica è l’ostetrica?

Ebbene sì, l’ostetrica non solo “fa nascere i bambini”, ma lavora anche sul territorio al fianco delle donne in tutte le fasi della loro vita, rivolgendo una gran parte del suo operato nel percorso della maternità.

E perché dovrei scegliere l’ostetrica per essere seguita in gravidanza?

A chi non piacerebbe poter avere al proprio fianco un’unica figura di riferimento competente che possa assistere da un punto di vista clinico, ma anche accompagnare in un percorso carico di cambiamenti una futura madre e/o una coppia di neo-genitori attraverso l’ascolto, l’accoglienza, il supporto, l’attenzione a far emergere le loro potenzialità?

L’ostetrica, nel percorso della maternità, sta al fianco di una donna sin da quando il suo bambino era solo un pensiero nella mente dei genitori e accompagna quella nuova famiglia fino almeno al primo anno di vita con percorsi personalizzati o corsi di gruppo. Ma può poi essere ancora presente nel passaggio dalla pubertà all’adolescenza, dalla vita fertile alla menopausa.

Insomma, se si incontra un’ostetrica di cui ci si fida, con la quale si riesce ad essere sé stessi e a cui non si ha timore di esprimere qualunque curiosità o dubbio, si trova un professionista di riferimento per tutta la vita.

La caratteristica che contraddistingue l’ostetrica è la sua piena attenzione alla fisiologia della natura. La gravidanza, il parto e il puerperio non sono una malattia, ma uno stato fisiologico della vita di una donna.

E se la gravidanza non è una malattia perché ci si dovrebbe rivolgere ad un medico?

L’ostetrica si occupa di favorire la fisiologia, ma sa riconoscere uno stato di patologia e quindi in tal caso inviare ad un altro professionista, es. il ginecologo, mantenendo una collaborazione con quest’ultimo ed un percorso di continuità con la futura mamma.

Dove posso trovare l’ostetrica?

L’ostetrica lavora nel servizio pubblico all’interno degli ospedali, degli ambulatori e dei consultori, ma si trova anche sul territorio come libera professionista.

Se si decide di essere seguite in gravidanza da un’ostetrica ci si può rivolgere gratuitamente in consultorio o negli ambulatori all’interno degli ospedali dedicati al percorso “gravidanza fisiologica”; oppure si può cercare un’ostetrica libera professionista che può lavorare nel suo studio privato, svolgere le visite e l’assistenza alla nascita al domicilio della futura mamma o essere presente con corsi ed eventi in diverse sedi sul territorio, spesso gestite da associazioni.

Negli ultimi anni si sta sempre più ponendo l’attenzione alle collaborazioni tra le varie figure che ruotano intorno al percorso nascita, per questo motivo si possono trovare dei team composti da diversi liberi professionisti ai quali la futura mamma può rivolgersi trovando un ampia offerta di servizi assistenziali (es. ostetrica, psicologo, osteopata, nutrizionista, fisioterapista, ecc.).

Le donne hanno bisogno di essere sostenute e supportate, di credere nelle loro innate potenzialità e sapere che il loro bambino conoscerà il mondo attraverso di loro già a partire dal grembo materno. Pertanto più una gravidanza, un parto e i primi mesi di vita sono vissuti serenamente, più i loro bambini verranno al mondo con un imprinting positivo.

“Il mondo cambierà in meglio una nascita alla volta”

A cura di Sabrina Bocchi – Ostetrica libera professionista

ostetricherosarossa.wixsite.com/ostetricatorino

Entrare
a far parte del
mondo
Guidabimbi
è facile!

Sono un fornitore

VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITÀ?

Scopri come con Guidabimbi

Siamo una famiglia

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER