Studio odontoiatrico

Studio Dentistico Goano e Poli

Via Giordano Bruno, 116 - 10134 Torino (TO)

Condividi con

RICHIEDI INFORMAZIONI AL FORNITORE

Leggi il codice di verifica
captcha
Inserisci il codice di verifica

Approfondimenti

I traumi dentali dei bambini: come affrontarli

La prevenzione è molto difficile, ma è comunque importante Il trattamento immediato del trauma dentale per evitare l’insorgenza delle patologie che possono conseguire

I traumi dentali sono molto frequenti e colpiscono circa il 20% dei bambini con i denti da latte e oltre il 15% dei ragazzi in dentizione definitiva. Nel primo caso possono accadere quando il bambino comincia a camminare o durante il gioco, soprattutto se i denti davanti sono molto sporgenti a causa dell’abitudine al succhiamento del biberon, del succhiotto o del pollice; nel secondo caso le motivazioni principali sono gli incidenti stradali o sportivi.
I denti sporgenti possono aumentare sensibilmente il rischio. È importante, quindi, che genitori, insegnanti, allenatori sportivi e tutti coloro che si occupano di bambini e ragazzi siano correttamente informati sulla prevenzione e sui comportamenti da attuare in caso di trauma dentale.
Intervenire tempestivamente e attuare rapidamente una corretta terapia possono spesso ridurre le conseguenze e le complicanze del trauma dentario. Le principali regole per ridurre i potenziali rischi sono: l’uso del casco e del paradenti durante la pratica di sport ed eliminare eventuali abitudini scorrette come il succhiotto e la suzione del pollice che provocano incisivi molto sporgenti.
Quando i denti definitivi sono in avanti è importante fare una visita con il proprio dentista per valutare la necessità d’intervenire con le cure ortodontiche necessarie per eliminare il difetto. Nel caso in cui il trauma, invece, sia già avvenuto è necessario rivolgersi con la massima urgenza al proprio dentista.
Le conseguenze di un trauma possono essere molteplici.
Se si frattura la corona del dente è importante cercare il pezzetto che si è staccato, conservarlo in acqua o latte e recarsi tempestivamente dal proprio dentista perché possa procedere in tempi brevi alla ricostruzione.
Nel caso in cui il trauma sia stato più importante si provvederà alla cura della radice del dente. Compito del dentista di fiducia sarà fare una radiografia e una documentazione fotografica, oltre a un referto medico, per poter valutare nel tempo le conseguenze dell’incidente e poter eventualmente avvalersi del risarcimento assicurativo.
Nel caso in cui, invece, il dente si presenti integro ma mobile, si dovrà procedere al suo fissaggio per un breve periodo in modo da ridurre l’instabilità e aiutarlo nella guarigione.
In alcune sfortunate occasioni, se il dente definitivo fuoriesce dalla sua sede è importante che sia reimpiantato il più velocemente possibile. Come nel caso del frammento, il dente deve essere conservato nell’acqua o nel latte prima del reimpianto.
Il laser è un’utilissima apparecchiatura che si può usare nell’eventualità di un trauma. Questo strumento permette di facilitare e velocizzare la guarigione delle gengive e dei tessuti della bocca, riduce il dolore e il gonfiore dovuti al trauma e disinfetta le ferite.
L’utilizzo delle mascherine con protossido d’azoto garantisce la miglior collaborazione del piccolo paziente, ne attenua l’agitazione che è sempre presente in queste situazioni e rende la seduta più serena.
Quando si affronta un trauma dentale, soprattutto in caso di bimbi piccoli, è di fondamentale importanza un metodo molto delicato e rispettoso, ma tempestivo, per ridurre l’ansia e il dolore che l’evento di per sé comporta, e per avere le migliori probabilità di successo. Per questo è fondamentale potersi avvalere di tutte le tecnologie più avanzate.

Entrare
a far parte del
mondo
Guidabimbi
è facile!

Sono un fornitore

VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITÀ?

Scopri come con Guidabimbi

Siamo una famiglia

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER