Consigli per famiglie

Redazione Guidabimbi

Condividi con

RICHIEDI INFORMAZIONI AL FORNITORE

Leggi il codice di verifica
captcha
Inserisci il codice di verifica

Approfondimenti

Gravidanza e neonati: alla scoperta della figura della Doula

Professione antica e moderna insieme, la Doula è una figura rassicurante che si prende cura della mamma durante il delicato periodo della gravidanza e delle prime fasi della vita del neonato

Si pronuncia “dula”, è un nome greco che anticamente indicava la serva della donna. È la donna che accompagna e sostiene la mamma durante tutto il suo percorso di gravidanza, parto e post parto, dandole sostegno pratico ed emotivo.

La Doula non è una figura sanitaria, ma un riferimento affettivo. Il suo obbiettivo è il benessere della madre e, di conseguenza, dell’intera famiglia.
La Doula si prende cura della mamma. Crea il nutrimento emotivo di cui la madre ha bisogno per dedicarsi serenamente al suo bambino.

Come gestire le diverse fasi della gravidanza e il neonato?

Gravidanza, parto e puerperio sono fasi delicate della vita di una donna da un punto di vista fisico ed emotivo. In questo periodo la donna ha bisogno di qualcuno che si prenda cura di lei. Non basta l’assistenza sanitaria né l’amore del suo compagno.

Un tempo erano le altre donne della famiglia e del vicinato ad essere accanto alla madre. Era un modo per non lasciarla sola in un momento così delicato e nuovo.
Oggi questa tradizione si è persa. Le famiglie molte volte si ritrovano lontane dai parenti o senza la possibilità di ottenere il loro sostegno. Inoltre oggi la donna può sentire il bisogno di avere al suo fianco una figura non sanitaria e non appartenente alla famiglia. Può sentire il bisogno della presenza a casa di una persona di fiducia, accogliente e pronta ad ascoltare i suoi bisogni.

La Doula è una compagna, è una sorella. Instaura con la mamma una relazione di affetto sincero e profondo.

Quale è il ruolo della Doula durante la gravidanza e nella gestione del neonato?

La Doula offre un servizio intimo, confidenziale, misurato sulle esigenze personali di ogni donna.

Fornisce supporto emotivo alla neo mamma e alla famiglia, nel pieno rispetto delle esigenze della donna. Può stare al suo fianco  in ogni momento. Può accompagnarla alle visite mediche o a fare acquisti, ascoltare le sue paure o i dubbi, aiutarla a reperire tutte le informazioni che le servono sul mondo della maternità, a riflettere su quale sia l’esperienza di nascita che sente più vicina ai suoi desideri e a prepararsi per affrontare questo grande cambiamento.

Può aiutarla a compilare il birth plan, il piano del parto, che l’aiuterà ad avere una visione realistica di ciò che potrebbe accadere durante il parto e a farsi un’idea chiara di come vorrà affrontare le diverse situazioni che potrebbero presentarsi.

La Doula c’è anche dopo il parto. Una volta che il bambino è nato, è tutto diverso da prima della nascita. Il cambiamento è forte, l’equilibrio familiare viene ribaltato e ci vuole tempo per costruirne uno nuovo. Il tempo del fare lascia spazio al tempo dello stare. Stare lì con il bebè e imparare ad essere madre mentre il piccolo impara a stare in questo mondo. La Doula può dare una mano:  preparare un pasto caldo, rassettare, far la spesa. Sostenere la madre nella sua scelta di allattamento o nutrimento artificiale, qualunque essa sia.

La Doula è presente. Ascolta, sostiene, accudisce, rassicura. Anche la notte se la mamma lo ritiene necessario.
La Doula crea una rete sociale e professionale intorno alla donna e alla nuova famiglia, collaborando con i professionisti del settore, con i servizi già presenti sul territorio, con i familiari e con gli amici.

Professione antica e moderna insieme, la Doula è una figura rassicurante.
È dimostrato che la presenza di una Doula nel puerperio riduce il rischio di depressione post partum. Un supporto continuativo fa sì che le madri interagiscano con più positività con i loro neonati, inizino più facilmente l’allattamento e, se lo desiderano, che lo protraggano per periodi più lunghi.

Quale è il percorso di formazione di una Doula per seguire con competenza la fase della gravidanza e dopo la nascita del bebè?

La Doula, spesso già forte della sua esperienza di maternità, studia come assistere altre donne che come lei sono diventate mamme o lo stanno diventando.

L’Associazione Professionale Mondo Doula (www.mondo-doula.it) propone un corso teorico-pratico della durata di 9 mesi da frequentare con cadenza di un fine settimana al mese durante i quali, con le docenze di counselor e psicologi, si lavora molto su se stesse.

Il percorso segue tre tappe fondamentali:

  • Essere: l’identità e la conoscenza di sé della Doula.
  • Saper essere: auto imprenditorialità e comunicazione.
  • Saper fare: conoscenze che riguardano la donna che diventa madre e la relazione. Come starle vicine nel migliore dei modi. Inoltre l’associazione impone corsi di aggiornamento costanti, tirocini formativi e un preciso codice etico cui attenersi.

Come travare una Doula che possa essere di sostegno durante la gravidanza e la gestione del neonato?

La Doula lavora come libera professionista, in rete con altre doule. Per cercare la tua Doula puoi fare riferimento al sito dell’Associazione Mondo Doula (www.mondo-doula.it) o al gruppo delle doule del Piemonte sulla pagina Facebook Mondo Doula Piemonte (392 0198201, piemonte@mondo-doula.it). Puoi decidere di incontrarne più di una, fare due chiacchiere e scegliere in tranquillità chi è la persona che preferisci avere vicina.

A cura di Eleonora FraireShiatsu Doula
Referente Regionale Associazione Professionale Mondo Doula
www.eleonorafraire.itciao@eleonorafraire.it 
Tel. 334.3040727
Facebook: Mondo Doula Piemonte

Entrare
a far parte del
mondo
Guidabimbi
è facile!

Sono un fornitore

VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITÀ?

Scopri come con Guidabimbi

Siamo una famiglia

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER