Consigli per famiglie

Redazione Guidabimbi

Condividi con

RICHIEDI INFORMAZIONI AL FORNITORE

Leggi il codice di verifica
captcha
Inserisci il codice di verifica

Approfondimenti

In gita in Val d’Ossola tra storia antica e passeggiate

Un viaggio nel passato, tra walser e miniere d’oro e un suggestivo percorso per vivere la natura: una gita in val d’Ossola conquisterà grandi e bambini

Un’architettura davvero unica nel suo genere, che si valorizza nei borghi antichi, è composta da costruzioni antiche in pietra e legno, elementi naturali di queste montagne.
Non saranno gli edifici maestosi, le torri e le chiese a rendere onore alla bellezza di quest’archittetura, ma al contrario le piccole abitazioni, con i tetti in piode, i classici funghi e la tecnica dei Blockbau dei Walser.

In gita a Orvanasso e Macugnana i bambini imparano la cultura Walser

Le popolazioni walser, di origine germanica, sono arrivati a colonizzare il Monte Rosa e alcune aree della Val d’Ossola, intorno al 1200 e sono molti gli insediamenti ancora visibili, arrivati a noi pressoché intatti, in particolare ad Orvanasso e Macugnana.

A Macugnana è possibile visitare il Museo Casa Walser, in cui si respirano le atmosfere casalinghe tipiche delle abitazioni: sono raccolti oltre 650 reperti e le sezioni sono suddivise per ambientazioni o per tema, con gli antichi mestieri e la lavorazione del pane.

Insieme ai bambini si scopre la vita in miniera con una gita nel passato

Vi siete mai chiesti come fosse la vita di un minatore alla ricerca dell’oro?

In località Fornarelli di Macugnana potete visitare la prima miniera d’oro museo delle Alpi, riaperta al turismo al termine del suo sfruttamento minerario.

Una visita che conquisterà grandi e piccini, per un vero e proprio tuffo nel passato.

Se volete trascorrere una giornata all’insegna della natura saranno perfette le passeggiate tra i vicoli dei borghi, alcuni dei quali vantano a bandiera arancione del Touring Club Italiano, come Macugnana, Mergozzo, Vogogna, Malesco e Santa Maria Maggiore. Alcuni siti vantano di essere inseriti nel patrimonio UNESCO, come il Sacro Monte Calvario di Domodossola e il Parco Nazionale della Val Grande.

Un modo originale per muoversi in Val d’Ossola è quello di salire a bordo dei treni panoramici della linea ferroviaria Vigezzina – Centovalli. Le caratteristiche carrozze bianche e blu percorrono 52 chilometri tra ponti e gallerie immerse nella natura più incontaminata. Un’occasione per scoprire la valle, lasciandosi conquistare dai borghi più suggestivi, scegliendo dove scendere tra le 32 fermate della tratta.

www.visitossola.it

Entrare
a far parte del
mondo
Guidabimbi
è facile!

Sono un fornitore

VUOI PROMUOVERE LA TUA ATTIVITÀ?

Scopri come con Guidabimbi

Siamo una famiglia

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER